Il supremo atto della ragione […] è un atto estetico, e verità e bontà sono intimamente fuse soltanto nella bellezza. Il filosofo deve dunque possedere un’attitudine estetica pari a quella del poeta. […] Non si può assolutamente essere ricchi di spirito […] se non si è dotati di senso estetico.

Friedrich Holderlin, “Il più antico programma sistematico…”, Scritti di estetica

Annunci